REFERENDUM ABROGATIVI DEL 12 GIUGNO 2022

inserita il: 12/05/2022 11:50

REFERENDUM ABROGATIVI DEL 12 GIUGNO 2022

Domenica 12 giugno 2022 si terranno 5 Referendum abrogativi in materia di giustizia (i relativi decreti del 6/04/2022 del Presidente della Repubblica, sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n.82 del 7/04/2022).

Le operazioni di voto inizieranno Domenica 12 Giugno 2022 alle ore 7:00 e termineranno alle ore 23:00.

La tornata referendaria del 12 giugno 2022, verterà sull'abrogazione o mantenimento in vigore i testi di legge relativi a:

Incandidabilità dopo la condanna – il referendum chiede di abrogare la parte della Legge Severino che prevede l’incandidabilità, l’ineleggibilità e la decadenza automatica per parlamentari, membri del governo, consiglieri regionali, sindaci e amministratori locali nel caso di condanna per reati gravi.

Separazione delle carriere – Questo quesito del referendum chiede lo stop delle cosiddette “porte girevoli”, impedendo al magistrato durante la sua carriera la possibilità di passare dal ruolo di giudice (che appunto giudica in un procedimento) a quello di pubblico ministero (coordina le indagini e sostiene la parte accusatoria) e viceversa.

Riforma Consiglio Superiore della Magistratura – si chiede che non ci sia più l’obbligo di un magistrato di raccogliere da 25 a 50 firme per presentare la propria candidatura al Consiglio Superiore della Magistratura.

Custodia cautelare durante le indagini – si chiede di togliere la “reiterazione del reato” dai motivi per cui i giudici possono disporre la custodia cautelare in carcere o i domiciliari per una persona durante le indagini e quindi prima del processo.

Valutazione degli avvocati sui magistrati – il quesito chiede che gli avvocati, parte di Consigli giudiziari, possano votare in merito alla valutazione dell’operato dei magistrati e della loro professionalità.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SUI REFERENDUM ABROGATIVI DEL 12 GIUGNO 2022, E RISPOSTE A EVENTUALI QUESITI, SONO DISPONIBILI SUL SITO DEL MINISTERO DEGLI INTERNI, seguendo il seguente link  https://dait.interno.gov.it/elezioni/speciale-referendum.

 

IL QUORUM

Per la validità del referendum abrogativo è obbligatorio che vada a votare la metà più uno degli elettori aventi diritto, in caso contrario le norme per le quali il quorum non viene raggiunto resteranno in vigore.

 

CHI PUO' VOTARE

Possono votare tutti i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali del Comune e che avranno compiuto il 18° anno di età il 12 giugno 2022.

 

ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO (AIRE)

I cittadini italiani residenti all'estero (AIRE), voteranno per corrispondenza oppure OPTARE PER IL VOTO IN ITALIA, nel proprio Comune di iscrizione Aire, presentando apposita domanda alla sede consolare di riferimento ENTRO E NON OLTRE IL 17 APRILE 2022

Per l'opzione di voto in Italia, deve essere utilizzato il seguente modulo opzione voto.

 

VOTO ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO

Possono votare per corrispondenza gli elettori del Comune di Buti non iscritti nell'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero ed i loro familiari conviventi, che, per motivi di lavoro, studio o cure mediche, si trovano all’estero, per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del referendum. L'opzione redatta su carta libera, sottoscritta dall'elettore e corredata di copia di valido documento di identità, deve pervenire preferibilmente all’indirizzo comune.buti.pi@postacert.toscana.it (accetta sia pec che mail ordinarie) entro il 11 maggio 2022.

 

ESERCIZIO DEL DIRITTO DI VOTO A DOMICILIO PER GLI ELETTORI AFFETTI DA INFERMITA’ CHE RENDONO IMPOSSIBILE L’ALLONTANAMENTO DALL’ABITAZIONE

Tutte le elettrici ed elettori che siano affetti da gravissime infermità o che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali che ne impediscono l’allontanamento dalla propria abitazione, posso chiedere di essere ammessi al voto presso la loro dimora. A tal fine dovranno far pervenire dal 3 maggio al 23 maggio 2022 al Sindaco del Comune di Buti, una dichiarazione in carta libera corredata della prescritta certificazione medica.

Manifesto esercizio del voto a domicilio

Modulo richiesta per il voto domiciliare
 

VOTO ASSISTITO - ACCOMPAGNAMENTO IN CABINA

Informazioni sul voto assistito - Persone che hanno necessità di essere accompagnate in cabina elettorale per votare aiutate da un altro elettore volontariamente scelto a questo scopo.
 
Manifesto voto assistito - La richiesta va corredata dal certificato medico rilasciato dalla ASL.
Prospetto ASL per il rilascio delle certificazioni mediche.
 

SCRUTATORI REFERENDUM - LE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ENTRO LUNEDI' 16 MAGGIO 2022. 

Coloro che sono già iscritti nell'Albo degli scrutatori di seggio elettorale possono manifestare il proprio interesse alla nomina per la tornata elettorale del Referendum del 12 giugno 2022. La Commissione elettorale nomina gli scrutatori in applicazione della legge dando priorità ai seguenti soggetti:
 a) persone in stato di disoccupazione iscritte nell’elenco del Centro per l’Impiego;
 b) persone prese in carico dai servizi sociali, in condizione di povertà o con reddito limitato o situazione economica disagiata.

Detto ciò  il Comune di Buti informa i soggetti interessati, già iscritti nell’Albo delle Persone idonee all’Ufficio di Scrutatore di seggio elettorale, della possibilità di far pervenire al Comune, entro il 16 Maggio 2022, la propria manifestazione di interesse, unita alla relativa autocertificazione qualora il soggetto rientri nelle condizioni personali di cui alle precedenti  lettere a) e b). 

Modulo Manifestazione di Interesse

Modello Autocertificazione 
 

COME SI VOTA

L'elettore deve presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale. Chi non ha la tessera o l'ha smarrita può richiederla all'ufficio elettorale del Comune di residenza, i cui orari di apertura al pubblico saranno comunicati in seguito.

Per quanto attiene la modalità di voto, ciascun elettore può:

apporre un segno sul SI se desidera che la norma sottoposta a Referendum sia abrogata
apporre un segno sul NO se desidera che la norma sottoposta a Referendum resti in vigore

 

LA TESSERA ELETTORALE: RILASCIO E RINNOVI

Tutte le elettrici ed elettori dovrebbero essere in possesso della tessera elettorale a suo tempo consegnata che è valida per diciotto consultazioni. La tessera deve essere conservata fino all’esaurimento degli spazi, si invita pertanto a porre particolare attenzione all’eventuale esaurimento dei 18 spazi a disposizione. In caso di variazione di indirizzo all’interno del Comune che comporti anche variazione della sezione elettorale, sarà premura dell’Ufficio Elettorale provvedere all’invio di adesivi, con i dati aggiornati, da applicare sulla Tessera Elettorale. Nel caso di trasferimento di residenza da altro Comune la nuova tessera potrà essere ritirata presso l'ufficio elettorale previo ritiro di quella vecchia.  In caso di smarrimento o esaurimento spazi della Tessera Elettorale, sarà possibile richiederne un duplicato.